BOTTONI [1]

mercoledì 24 settembre 2014

hanno arrestato Nunzio D'Erme. Paolo Violi : " un durissimo attacco ai movimenti e alle lotte sociali "

Hanno arrestato Nunzio D'Erme. Ma come cazzo se fa ?

Un durissimo attacco ai movimenti e alle lotte sociali. Da sempre a Roma i fascisti di Casa Pound e Militia Christi, indisturbatamente e incondizionatamente propagandano la loro volontà intimidatoria nei confronti di uomini e donne omosessuali. E’ sempre più preoccupante la condizione di insicurezza della comunità glbtq romana.

Alcuni mesi fa il compagno Nunzio D'Erme, nel quartiere di Cinecittà, evitò che alcuni militanti ultracattolici di Militia Christi aggredissero i compagni e le compagne impegnate in una iniziativa per la Giornata Internazionale contro l'Omofobia.

Oggi è stato arrestato insieme al compagno Marco Bucci; colpevoli di aver promosso e difeso con gli strumenti della politica del dialogo e del dibattito, per la diffusione, con i diritti della persona, di tutte le loro naturali conseguenze sul piano del rispetto delle minoranze e del riconoscimento dei loro diritti, uno spazio ed un momento democraticamente e socialmente rilevante. Roma non può permettersi ancora di essere teatro di violenze e repressioni. E’ necessario che si individuino, attraverso una franca e aperta discussione, poche, e irrinunciabili priorità di partenza per garantire sicurezza e socialità di tutti i cittadini.

Esiste un documento scritto in calce dove sono riportate quelle linee guida che la giunta comunale [Veltroni] aveva stilato in materia di lotta al pregiudizio e alla discriminazione sociale. Che fine ha fatto ?

L'arresto di Nunzio e di Marco, così come il carcere preventivo ed ulteriori misure restrittive per alcuni compagni hanno un colore politico preciso.

Fuori i violenti, i fascisti e gli omofobi da Roma.

Io sto con Nunzio ! Disobbedire per una società libera, civica e dirittuale è una battaglia degna di essere combattuta.

Paolo Violi
[GAJAMENTE – CRITICAL FORUM GLBTQ]

PUBBLICITA' - GIORDANO