BOTTONI [1]

BOTTONI [2]

giovedì 1 giugno 2017

#RomaPride; i #vigilidelfuoco aderiscono al documento politico

Il Coordinamento Roma Pride annuncia con orgoglio che l’USB VVF – Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco aderisce al documento politico del Roma Pride 2017 e parteciperà con una delegazione alla grande parata di sabato 10 giugno.

Da sempre in prima linea per i diritti della persona, USB intende rinnovare con la sua partecipazione l’impegno nella promozione dei diritti dei soggetti del lavoro e del non lavoro. USB è un sindacato aperto alle nuove istanze sociali, “contaminato” dalle esperienze provenienti da altre realtà di lotta: per la casa, per l’ambiente, per i beni comuni, per l’eguaglianza dei diritti e la tutela degli immigrati.
“Stiamo assistendo a un momento di indebolimento dello stato sociale e di relativa perdita dei diritti legati alla persona, USB VVF è in prima linea per e nella difesa dei diritti di una categoria, quella dei vigili del fuoco, che più di tutte accusa la mancanza di diritti fondamentali: quello alla salute - poiché non abbiamo accesso all’INAIL - l’insicurezza nei luoghi di lavoro e la mancanza di contratto sono le espressioni estreme del nostro malessere. USB sta affrontando in tutta Italia forme di lotta attraverso stati di agitazione, scioperi, manifestazioni, flash mob, perché solo così, attraverso la piazza, si può riconquistare il diritto al e del lavoro. Ma è impossibile pensare di conquistare il diritto al lavoro senza affiancare chi lotta per i diritti essenziali della propria esistenza. Noi di USB crediamo che chi lotta per la libertà e i diritti non deve arrendersi fino a quando non avrà conquistato il proprio futuro nel rispetto dei valori costituzionali della nostra Repubblica.”


“E’ motivo di soddisfazione e di orgoglio – afferma Sebastiano Secci, Portavoce del Roma Pride – avere il supporto di una componente così importante del Corpo dei Vigili del Fuoco, perché dimostra quanto i valori del Pride superino i confini della comunità lgbtqi, per diventare di tutte e tutti.”






0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO